Parate Pagliacciate Sprecate sprecate

Sono felice che il 2 giugno sia una festa. Non ci si deve alzare presto per accompagnare i figli a scuola né  per il lavoro. Tanti sono andati al mare complice un lungo week end.

Gli altri sono rimasti a casa e come tante pecorelle o polli da batteria hanno guardato la TV, hanno ascoltato i discorsi e l’inno di Mameli (schiava di Roma… siam pronti alla morte?) hanno visto una parata che richiama un modo di fare di cent’anni fa, stupire con grandi parate apparteneva ai paesi comunisti e per fortuna ce ne siamo liberati.

Non sono un fascista, premetto, anzi Mussolini non mi è mai piaciuto. Le sue scelte scellerate sono costate la vita a centinaia di migliaia di giovani che loro malgrado hanno dovuto combattere a fianco dei nazisti solo perché il duce aveva deciso di essere controcorrente e sfidare il mondo alleandosi con il pazzo furioso che ha devastato il mondo.

Non posso e non riesco a rimanere indifferente alle ingiustizie che ogni giorno vengono perpetrate in questa “repubblica” che ha sempre più l’aspetto e le fattezze di una dittatura di sinistra tenuta assieme da alleanze politiche che farebbero rabbrividire i più scafati statisti del mondo. Un esempio su tutti rimane il “caso Alfano” un uomo creato politicamente da Berlusconi e di fede centrodestra che va a fare da stampella a un governo Renzi che è riuscito in pochi anni a partorire leggi come quelle della Fornero e non riesce a trovare una soluzione al problema immigrazione selvaggia, spacciando immigrati economici per profughi creando così un vero e proprio business dell’immigrato che somiglia molto ad una nuova forma di tratta di schiavi 2.0 e arricchisce troppa gente sul sangue di innocenti dei quali qualcuno dovrebbe sentirsi responsabile.

Ieri ho ascoltato la testimonianza di Robertino Zancan un imprenditore orafo che è stato vittima di numerose rapine e quando si è difeso ha dovuto spiegare ai fenomeni che amano questa “repubblica” che era lui la vittima e non il carnefice.  Una repubblica dove:

Non possiamo esercitare il diritto di legittima difesa nemmeno in casa nostra.

Dove le regole delle pensioni si cambiano più spesso che le mutande.

Dove la pressione fiscale fa sì che un imprenditore sia piccolo, medio, o grande subisca una pressione fiscale unica al mondo senza poter far niente se non chiudere baracca e burattini.

Dove, mentre si sprecano risorse immense per foraggiare una casta corrotta e ladra, un invalido civile al 100% riceve un sussidio di 290Euro al mese che bastano forse a pagare le bollette (della repubblica) dove (la repubblica) ha inserito il canone RAI (TV della repubblica) per farlo pagare forzatamente in modo che riusciamo a mantenere i papponi che ivi lavorano con stipendi da urlo.

Dove gli imprenditori decidono di suicidarsi piuttosto che affrontare la vergogna di una gogna mediatica mentre i politici corrotti che vengono beccati con le mani nella marmellata hanno la faccia tosta di pretendere trattamenti speciali anche quando sono inquisiti.

Dove i giovani laureati sono costretti da un sistema becero a trasferirsi all’estero per poter lavorare.

Dove il Veneto paga 20 MILIARDI all’anno di tasse a Roma  mentre in Sicilia grazie allo statuto speciale i 55 miliardi che la regione ha di debito con lo Stato (repubblica) non possono venire riscossi perché gli esattori vengono accolti a mano armata e respinti al mittente.

Dove…. e potrei continuare tutta la notte a fare degli esempi che mi fanno vergognare di essere parte di questa  (repubblica) che macina ingiustizie a non finire  e dove non esiste rapporto diretto  con il cittadino se non per riscuotere tributi o vessare, per pagare tasse o per rifiutare assistenza a chi ne avrebbe più bisogno.

Un grande messaggio però dobbiamo riconoscerlo sono riusciti a farlo passare fino ai confini dell’Europa dell’Est: “Venite Venite, delinquenti di tutto il mondo nel VOSTRO Paese dei Balocchi. Se rubate, stuprate, ammazzate, non preoccupatevi. Qui da noi non farete nemmeno una settimana di carcere, anzi, se vi procurate un buon avvocato di sinistra, potrete accedere ad uno dei tanti risarcimenti che vi spetteranno se vi doveste sentire trattati male o discriminati mentre fate il vostro “onesto” lavoro di criminali. Se poi le persone che derubate, stuprate, ammazzate vi fanno sentire discriminati, ci pensiamo noi a metterli in prigione, perchè sono LORO i veri nemici della repubblica, quelli che hanno sputato sudore e sangue per construire ai loro figli un avvenire e che hanno pagato le tasse per permettere a noi di godere di pensioni d’oro. Venite Venite nella repubblica Italiana, sarete trattati come dei VIP”

BUONA FESTA DELLA REPUBBLICA. Fateci sapere quando è costata la parata e vediamo quante abitazioni da 100 mila euro avremmo potuto costruire nei luoghi del terremoto.79b05-dsc01485

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s