Candidatura in “tenera eta'” a Conegliano


MAY
20

Perche’ mi candido come consigliere a Conegliano alla tenera eta’ di sessantuno anni

Per la prima volta nella mia vita, a 61 anni ho accettato di candidarmi e lo faccio con una ragione ben specifica; quella di perorare i diritti dei disabili e cercare in qualche modo, nella comunita’ dove vivo,di abbattere le barriere burocratiche che spesso obbligano le persone piu’ deboli a slalom incredibili tra le maglie della burocrazia.

 

Si potrebbe definire “slogan elettorale” ma io lo definirei invece ” un percorso burocratico ed insidioso che ho dovuto affrontare di persona” e mi ha aperto gli occhi sulle condizioni e soprattutto sulle difficolta’ a cui una persona disabile deve andare incontro se deve cercare di trovare un lavoro o quantomeno deve recarsi a fare delle visite specifiche per asseverare il suo grado di disabilita’.

 

Credetemi, Ho le spalle larghe. Nella mia vita ho fatto tante esperienze, cambiato tanti lavori (a parte quello del fotografo che rimane l’unica costante che mi ha sempre accompagnato). Ho iniziato a lavorare nelle spiagge dell’Adriatico come lavapiatti. Avevo 15 anni. Ho proseguito poi lavorando come stagionale tra Jesolo e Cortina d’Ampezzo. Ho fatto il reporter di guerra, il tassista a Miami lavorando di notte,  Ho visto piu’ volte la morte in faccia ma non ci siamo  mai veramente abbracciati.
(per fortuna o per destino? chissa’) .Ho scritto tre libri sul Veneto, il mio vero amore dopo quello che provo per la mia famiglia.

ESSERE VENETI. ORGOGLIO UNICO.

Quando (per caso) mi e’ stato chiesto di candidarmi come disabile ho subito accettato. Non l’avevo mai fatto prima anche se ho sempre fatto politica attivamente da “dietro le quinte” sostenendo sindaci e candidati della Lega Nord che oggi viene criticata e messa in discussione da tante parti ma che in realta’ e’ stato ed e’ l’unico baluardo di un Territorio che non vuole e non deve perdere la sua identita’ cristiano/contadina che ci sta tanto a cuore in quanto esprime piu’ di ogni altra cosa il nostro modo di vivere, quell’essere Veneti che ha reso orgogliosi i nostri nonni e bisnonni che attraversando mari e monti hanno esportato un modello di vita  rispettoso delle usanze e dei modi di vivere altrui. Dove siamo arrivati nel Pianeta abbiamo lasciato un buon ricordo. A volte abbiamo insegnato, altre abbiamo imparato e riportato a casa modelli e  idee nuove, ma sempre nel grande RISPETTO delle regole e dei costumi degli altri Paesi.

 

UN SENSO DI INGIUSTIZIA

Oggi viviamo un momento storico molto delicato, fatto di bugie e corruzioni, di gente che vuol far politica solo per i propri interessi screditando anche quei pochi che la politica la fanno per passione, per aiutare i piu’ deboli, per cambiare un mondo che ogni giorno ci sembra piu’ brutto senza pero’ renderci conto che siamo noi singolarmente chiamati ad uscire dal nostro cerchio egoistico e sforzarci di guardare indietro a chi sta peggio di noi.

Assistiamo ogni giorno a delle ingiustizie e credetemi, sono tante. Una mamma mi ha avvicinato qualche settimana fa chiedendomi aiuto per suo figlio, disabile mentale che vive con 290 Euro al mese della “carita'” di uno Stato che molte, troppe volte e’ assente con le fasce piu’ deboli della popolazione. Gli Italiani di oggi soffrono, mentre i politicanti senza scrupolo pasteggiano ad ostriche e champagne.

IMMIGRAZIONE E SICUREZZA

Gli immigrati. IMMI..GRATIS (finti profughi di guerra) arrivano a migliaia e l’impressione (VERA) che vengano trattati meglio di chi ha lavorato una vita per vedersi allontanare la pensione grazie ad una scellerata riforma (Fornero) . Il turismo non e’ piu’ solo una prerogativa dei nuovi ricchi dell’ESt Europeo ma anche dei manigoldi, dei ladri, degli assassini e degli stupratori che hanno capito che questo e’ il Paese dei Balocchi di chi delinque.

 

Le carceri per loro sono come le porte ruotanti di certi negozi; si entra e si esce dalle case impuniti, sicuri che il carcere in Italia sia per un delinquente dell’Est o dell’Africa del Nord, o anche per i delinquenti “nostrani” una specie di albergo a quattro stelle (colazione compresa)

CERTEZZA DELLA PENA E LEGITTIMA DIFESA

La difesa dev’essere sempre legittima se qualcuno invade la proprieta’ privata

Urgono leggi piu’ precise. La certezza della pena e la certezza che la mia, la nostra, le vostre case siano il castello dove chiunque metta un solo piede per rubare o per fare del male venga punito e soprattutto dove IO e VOI possiamo difendere i nostri figli anche sparando a salvo zero se fosse necessario.

Immigrazione, leggi piu’ severe per i criminali, attenzione ai problemi dei piu’ deboli. E chi e’ piu’ debole di un disabile che cerca lavoro? Fosse per me farei una legge che obblighi le istituzioni statali ad assumerli tutti, quelli che hanno una disabilita’ VERA di oltre il 50%. Perche’ invece di assumere gente che timbra il cartellino e magari va a fare la spesa, o si assenta del tutto non vengono utilizzati i disabili. Gente in carrozzella o che per qualche rara malattia si vede di fronte una vita tutta in salita. Gente che si trova ogni giorno a lottare contro la totale indifferenza della gente che con occhiate poco delicate fanno capire quello che pensano di loro senza nemmeno parlare.

 

CHI AIUTARE PER PRIMO? IMMIGRATI CON LO SMARTPHONE O I DISABILI GRAVI?

Questa e’ la gente che lo Stato deve e puo’ mettere in cima alla lista e non immigrati che con cuffiette e telefonini super connessi vanno al mercato con un sorriso da un orecchio all’altro certi che hanno messo piede in una Terra Promessa dalla quale i buonisti  non li cacceranno mai perche’:”poveri loro.. hanno anche loro il diritto ad un lavoro e ad una casa, a una vita normale”. Chi siamo noi allora? Chi sono i disabili Veneti, del Coneglianese, della provincia di Treviso? Non siamo i figli, i nipoti i pronipoti di coloro che combattendo tra pulci e pidocchi, tra fango e topi in riva al PIAVE hanno fatto di questa Terra Veneta un paradiso terrestre?
Che eredita’ lasceremo alle giovani generazioni?

 

REFERENDUM E AUTONOMIA. UN TRENO DA NON PERDERE

L’unica cosa buona e di buonsenso che possiamo, che dobbiamo fare e’ quella di andare tutti a votare per il REFERENDUM del 22 ottobre, perche’ il Veneto ha il pieno diritto sacrosanto di diventare una regione Autonoma come Trento e Bolzano dove gli stipendi regionali sono altissimi e l;e imprese vengono finanziate al 100% con i soldi che vengono trattenuti sul Territorio per i nove decimi e non come noi VENETI, POPOLO BUE che siamo costretti a lasciare ogni anno, dico ogni anno la considerevole cifra di VENTI MILIARDI DI EURO ad un governo centralista che copre i buchi di regioni spendaccione come la SICILIA che a fronte di un debito verso lo Stato di oltre 55 miliardi non riesce a far passare i suoi esattori che vengono costantemente minacciati quando si presentano a riscuotere i tributi dovuti.

Non e’ il REFERENDUM di Zaia (anche se e’ grazie alla sua caparbia tenacia che lo abbiamo ottenuto portando lo Stato davanti ad un tribunale costituzionale che ha deliberato-prima volta nella storia d’Italia- a favore del REFERENDUM).

RITROVARE L’UNITA’ E L’ORGOGLIO DI UN  GRANDE POPOLO 

Non e’ nemmeno il referendum della Lega Nord. Questo sara’ il REFERENDUM DEL POPOLO VENETO. Togliamoci, in quel fatidico 22 OTTOBRE,  la casacca di destra, di centro, di sinistra,  o di persone disgustate dalla politica ,e indossiamo il nostro VESTITO PIU’ BELLO: il vestito dei VENETI e andiamo a gettare le fondamenta di una casa comune che i nostri figli ed i nostri nipoti ci ringrazieranno nel corso degli anni a venire come noi oggi ringraziamo coloro che hanno lasciato i loro vent’anni sul greto del FIUME SACRO alla PATRIA.
Sara’ un percorso ad ostacoli, non sara’ facile, ma se non iniziamo da qualche parte non potremo poi il giorno dopo lamentarci perche’ ci sara’  sfuggita l’occasione per riconquistare la liberta’ dai vincoli di un governo che ci strangola con le tasse ed i gabelli che altre regioni non hanno perche’ godono del PRIVILEGIO dell’AUTONOMIA.

Renzi e il PDR (Partito Di Renzi) come previsto.


MAY
1

Renzi come da copione nasce il suo partito il PDR (Partito di Renzi)

Non vorrei scivolare nel banale affermando” Lo avevo previsto, lo avevo già detto, lo avevo già scritto”, però se avrete la pazienza di andare a leggere Questo mio post datato dicembre 2016 potrete vedere quanto sia facile fare i “profeti” della politica di +Matteo Renzi .

“Il potere logora chi non ce l’ha” diceva Andreotti in uno dei suoi più celebri aforismi (anche se gli studiosi pèiù attenti lo attribuiscono a TalleyrandVedi questo link ed era veramente impossibile pensare a un Renzi dismesso e rassegnato che rimanesse lontano dai riflettori. L’occasione di riposare, di affilare bene le armi e soprattutto di disfarsi dei vecchi “fantasmi” del PD come Bersani e D’alema e di tutta la collezione di quei dinosauri politici che fin dall’inizio hanno rappresentato la vera palla al piede per il galletto toscano con la parlantina di una mitragliatrice Gatling di cui si dice: (cfr. http://www.Wikipedia.com)

” Questa configurazione permette maggiori ratei di fuoco per unità di tempo, senza la maggior probabilità di inceppamenti dovuti ad una eccessiva cadenza e con un surriscaldamento sensibilmente minore di quello che si ha in armi a ripetizione con singola canna di fuoco; d’altra parte l’accuratezza del tiro può essere inferiore a causa delle imprecisioni intrinseche nell’allineamento di canne multiple.”

Aspettiamoci quindi di vedere il nuovo galletto, riposato e pronto alle varie apparizioni “post partum” da Vespa a Gilletti, dalla Gruber alla Berlinguer a tessere e a spiegare le ragioni e gli obbiettivi del SUO nuovo partito. Naturalmente in  una vittoria così rumorosa non poteva mancare l’onore delle armi aisuoi due contendenti che probabilmente sapevano che il risultato fosse scontato ma in nome della democrazia dovevano impedire che fosse lui l’unico candidato alle primarie.

Prima di concludere augurandomi di non ripiombare nell’incubo di sentire la sua voce stridula o peggio il suo Inglese (il peggior Inglese mai sentito in vita mia). Da anni ho creato su FACEBOOK una pagina che prende il nome di  Non Sopporto più Renzi (iscrivetevi se vi piace), vorrei veramente soffermarmi sull’assurdità di  chi per andare ad esprimere il proprio voto ha elargito volontariamente i DUE EURO al PD. Mi viene in mente lo sceriffo di Nottingham nel racconto di Robin Hood. Se ci sono quasi due milioni (cifra da controllare) di persone disposte a pagare per votare e ben chiaro che l’era del rimbambimento non è finita ma è appena iniziata. (pio dal

Why I think Trump is a scumbag


First of all I think that he could never be elected in a Country like America without cheating. I have no idea how he did it, but the power of money opens many doors. i think of Trump as a real scumbag, not a person who can or should be the chief of the greatest Country in the civilized world. Here are the signs:

Today he signed the OK for the pipeline to be continued through the Standing Rock Reservation.Standing Rock – Standing up for the Natives

We are shocked and dismayed by today’s news because it puts water for millions at risk,” Phillip Ellis, spokesman for Earthjustice, the legal team representing the Standing Rock Sioux, says. “This move is legally questionable, at best. And based on what we know about Trump’s financial dealings in the Dakota Access Pipeline, it raises serious ethical concerns.” (Trump had a financial investment in Energy Transfers, the company behind the Dakota Access Pipelines, but sold it late last year.)”

A president that does not regard the rights of Native Americans does not belong to this Country. The American Government has already inflicted many a suffering upon this Great People, why is the new president pushing again hard on their beliefs and force the pipeline to “invade” their rights to preserve the Land where their ancestors are buried?

Respect does not live at the White House anymore. What America does not need in times like these is a DICTATOR . The Land of the Free  is being transformed in the “Land of the FEE” where Americans are going to be asked to pay for everything this MADMAN decides to do or build, like the Wall between USA and Mexico .

HISTORY has taught us that walls do not keep people from going from one place to another, it just makes it harder, and here is another setback from what the real Spirit of being AMERICAN is totally missing.

Trump has lied. He lies today and will lie tomorrow. First he said that “Mexico will pay for the wall” .Today we know that the only people who will support the costs will be the American taxpayers.

This is a movie that will not have a happy ending. America is in for a bad nightmare. An every day nightmare fueled by a crazy asshole. A scumbag named Trump that has showed us that even someone without any brains or respect for minorities, so meone who does not care about disabilities, women, gay or blacks, but has the MONEY can become the ruler of the civilized world. HE WILL DO A LOT OF DAMAGES before he is impeached, removed or even assassinated ( many people hate him so much that they might try to take him down physically).

During the campaign i saw This video of him “torturing” a bald eagle . How dare you, dirty Scumbag treat the very symbol of the USA like this? You do not show respect for the Natives, not for Minorities, not for the Women, not for the Animals. The BAD KARMA you are producing on this Earth will backfire at you one day and many people will be glad to see you humiliated as you are humiliating every free soul in this Great Country

Royal Baby is here. It’s a boy


The British royal family on Buckingham Palace ...
The British royal family on Buckingham Palace balcony after Prince William and Kate Middleton were married. Kate wears a wedding gown by Sarah Burton. (Photo credit: Wikipedia)
The British royal family on Buckingham Palace balcony after Prince William and Kate Middleton were married. Kate wears a wedding gown by Sarah Burton. (Photo credit: Wikipedia)

by pio dal cin. Codognè 

As I predicted on my recent post the Royal Baby is Here, today, on the very first day of full Moon. July the 22nd. It’s a boy (I predicted a girl) So His Royal name is not yet known
All we know is that he was born at 4:24 pm local time and weighed 8.6 pounds in London’s Saint Mary’s Hospital. William was present for the birth

The name was not immediately announced and may not be known for up to a week.
But great-grandmother Queen Elizabeth II was the first to get the news from her grandson, by encrypted phone to the palace, and just in time, too. She’s scheduled to leave on her annual vacation at her Balmoral estate inScotland at the end of this week.

Veneto su Google plus per chi lo ama come me


http://www.codognetreviso.com/2013/06/il-veneto-su-google-plusper-chi-lo-ama.html Clicca qui)

Codognè Treviso Veneto Italia. Queste le mie radici. Il Veneto è la mia Regione, il posto dove sono nati i miei genitori, nonni, bisnonni,trisnonni e cosi’ via.

Politica e futuro


Previsioni sulla politica italiana per il futuro:
Il pdl verra’ sciolto e ritorneranno a formarsi i partiti che lo hanno composto, rivendicando la loro autonomia e andando a creare nuovi poli che andranno ad allearsi a comporre nuove alleanze. La Lega si scindera’ in due o piu’ correnti altrimenti e’ destinata a perdere ben piu’ consensi, vista l’impopolarita’ di certe decisioni come quella dei ministeri al Nord che non servono assolutamente a niente rispetto ai problemi concreti della gente. Maroni diventera’ il nuovo leader del carroccio e forse anche il nuovo primo ministro del dopo berlusconi. Gli Italiani chiederanno un referendum per abrogare le ricche paghe dei parlamentari ed i loro privilegi.La sinistra privata del suo bersaglio preferito berluscono continuera’ ad arrovellarsi cercando un programma vero per governare con i suoi “dinosauri” senza riuscirci e trovera’ un nuovo bersaglio sul quale scaricare le sue frustrazioni. Grillo continuera’ a cavalcare il malcontento “monetizzando” con i banners del suo cliccatissimo blog. Infine i tre moschettieri del terzo polo continueranno a voltarsi ora a destra ora a sinistra a seconda di come tira il vento, come sono soliti a fare i voltagabbana, e in tutto questo baillame a rimetterci, come sempre saranno i poveri pensionati, i disoccupati, i cassintegrati, i giovani in cerca di lavoro per pagare un mutuo che petmetta loro di farsi una famiglia, mentre chiedendo enormi sacrifici al popolo, i parlamemtari continueranno a vivere come nababbi con le loro pensioni d’oro e le loro paghe stratosferiche, poiche’ alla fine, troveranno il sistema per non fare il referendum di cui sopra

Nuove Regole per la Sicurezza Stradale – Una dimenticanza Vitale-


Da un paio di settimane ho fondato un gruppo su Facebook  http://www.facebook.com/?sk=2361831622#!/group.php?gid=112011118847994  che ha raccolto fin’ora circa cinquecento iscritti.

Ho fatto un appello ai politici perchè si iscrivessero anche loro, ma a parte qualche gruppo della Lega Nord, nessun politico di spicco ha messo ancora fuori la testa per appoggiare questo gruppo, lo scopo del quale è molto semplice e presto spiegato.

La cronaca, si sa, è piena zeppa di incidenti stradali, causati da ubriachi, drogati, bulli della velocità. Ben vengano le nuove regole più restrittive, che sicuramente contribuiranno ad un miglioramento della sicurezza. Manca, a mio avviso una norma molto semplice ma che di fatto ridurrebbe drasticamente il numero degli incidenti, e soprattutto il numero di gente che dovrebbe stare al massimo alla guida di un triciclo.

E’ successo spesso che un drogato, un alcolizzato, un pazzo del volante abbia ucciso uno o più persone e, dopo un periodo più o meno lungo di sospensione della patente, questa gli sia stata restituita, restituendo così alle nostre strade una MINA VAGANTE, una PISTOLA CARICA, puntata sulla folla inerme. QUESTO DEVE FINIRE!!

Il gruppo( che ho fondato sulla scia emotiva del terribile incdente che a Valdobbiadene (TV) ha stroncato la vita della giovane bimba di 5 anni Serena, falcidiata da un “autista” che sembra percorresse la strada del centro del piccolo paese a quasi 140 all’ora) si propone di arrivare ad una legge che di fatto privi questo tipo di “autisti” (ubriachi, drogati, bulli) dal rivedere MAI MAI MAI PIU’ LA PATENTE.

Che vadano a piedi, in autobus, in bici o si facciano accompagnare. Come ci sentiremmo se tra qualche anno scoprissimo che lo stesso autista, riavuta la patente uccidesse ancora?

E’ già successo, più di una volta nelle cronache e non deve più succedere!!! CHI UCCIDE  ALLA GUIDA IN STATO DI ALTERAZIONE DA DROGA, ALCOOL O PER SEMPLICE BULLISMO DELLA VELOCITA’ DEVE PERDERE IL DIRITTO A GUIDARE PER SEMPRE!!!

E quì mi appello ai politici, locali e non. Non nascondetevi!Uscite e fatevi conoscere, aiutateci in questa battaglia atta a fermare il massacro. Come vi sentireste se la persona investita ed uccisa fosse uno dei vostri cari? Serve una presa di posizione forte contro questi KILLERS POTENZIALI. Bisogna individuarli e TOGLIERLI DALLE STRADE DEFINITIVAMENTE!!!!

Altro non posso fare che rilanciare il mio umile ma ARRABIATISSIMO tam-tam mediatico, e continuerò a farlo, fin tanto che qualcuno non raccoglierà questo appello. La giustizia comincia anche dal promulgare leggi che servano a creare una società più giusta e vivibile, e in questo momento, in Italia manca una legge che impedisca a questi ASSASSINI di ritornare ad uccidere.

Un’auto impazzita che piomba su una folla, è la stessa cosa di un terrorista che entra in un centro commerciale sparando a casaccio sulla folla. Non è esagerato il paragone se ci pensate bene. Bisogna che questo finisca al più presto.

(pio dal cin) telefono 3397749337

Codognetreviso rules


ALL MY BEST POST AND ATTENTION WILL BE CONCENTRATED ON PROMOTING THE BLOG OF MY HOMETOWN
HERE IS THE LINK IF YOU CARE FOLLOWING ME (probably not)

http://www.codognetreviso.com/

Zent de strada- Marcellino Gloria- El pi bel “Barbon” che ò mai conossù


De tute le foto che ò vu la fortuna de scatar, quele che me à dat pi sodisfazion no le è certo stade quele dei atori cantanti omeni o femene famosi, capi de stato o papi, ma la Zent che se trova in strada.

A New York, Miami, Conejan, Betlemme, Praga, Codognè, Berlino, Zagabria, Santa Fe' Los Angeles, o a Zimeta me à sempre attirà le facce e i visi segnadi della Zent de strada…. Visi che te conta na storia solche a vardarli….

Al pì dele volte i è "barboni" (li ciamen cussì, ma a volte i veri barboni sen noialtri) che i à sti oci che te varda e i voria contarte la so vita, ma sembra che no sie massa bastanza temp par scoltalrli.

Al pi bel de tuti i volti de strada che ò fotografà, le statt Marcellino, Marcellino Gloria; eccolo qua' fotografà pena fora de la stazion dei treni a  Venezia.F1000081

Quando che ò comincià a far al reporter, andee ogni dì a Venezia in te un studio fotografico vizin a Piazza San Marco (fotoattualità). L'era un studio che el fea le foto par al gazetin, e mi me interessea imparar le varie tecniche de sviluppo e stampa e "taglio giornalistico" de le foto.

Ho ciapà al treno tutti i dì, par un anno.  Marcellino l'era sempre là, in tea prima panchina a sinistra, vegnendo zo' da le scale dea stazion.

Nol domandea mai ne schei ne altro, ma se vedea chel vea bisogno de tutt…

Un dì.. me son fermà e ghe ò domandà se ghe servia qualcossa, lu al me à dita che l'era a posto e dopo qualche minuto al à tacà a contarme la so storia….

No la divide quà, parchè, anca se Marcellino adess l'è in Paradiso, me despiasaria metter la so storia in pubblico.. Quel che importa l'è che lu, nonostante la dificoltà de viver su na strada, l'à sempre conservà na dignità che se ghe la leze sui oci…F1000080  

Dovunque tu sia in questo momento Marcellino Gloria…. Un saluto ed un abbraccio.

Un po’ de saggezza dei Indiani d’America



This we know: All things are connected

like the blood that unites us.

We did not weave the web of life,

We are merely a strand in it.

Whatever we do to the web, we do to ourselves.

-Chief Seattle

Traduzione:

Questo sappiamo. Tutte le cose sono connesse

Come il sangue che ci unisce.

Non abbiamo tessuto la tela della vita.

Ne siamo appena un filo.

Qualsiasi cosa facciamo alla tela

Lo facciamo a noi stessi.

(Capo Indiano Seattle)

La filosofia e la Spiritualità dei Indiani (Americani), lè tutta che la se svolge attorno a stò semplice concetto: Sen tutti connessi l'un co quel altro.

No se pol pensar che na roba che succede in Australia o a New York…In Africa o a  Berlino, no ne interesse parchè l'è lontan…

Al mondo l'è come un balon…. se mi ghe dae un calcio da na parte, anca tutta que l'altra la sentirà al colpo.

Questo l'è probabilmente un dei errori che fen pi spess al di' de incuò: Pensar de esser desligadi da tutt quel che succede.

F1000023  Appena fuori Betlemme – Bambini- Natale 1991-

Il Prode Mario Prode Collezionista D.O.C. di dischi dal 1969


Marioprode 027 Se un personaggio verace l'è restà a Codognè questo l'è Mario Carnelos detto Mario Prode.

Chi elo che nol conosse sto ragazzon co la barba e coi cavei longhi che l'à sempre el sorriso stampà in faccia  e che l'è famoso sopratut par na roba: I SO DISCHI.

Mario l'à incomincià a  far la collezion de dischi in tel 1969 e no l'à pi smess.

Te pol andar a domandarghe qualsiasi titolo,qualsiasi autor, italian o straniero che lu, te pol star sicuro  el te lo trova fora…in tute le verision posibili imaginabili… vinile, cd, assetta  eccetera.

Ogni so sforzo in tel tempo libero lo à concentrà a far na raccolta de dischi che scommetto che saria

fadiga trovarghene naltra compagna in tutta italia.Tanti ani fa ghe vessi fat anca un articol sul gazetin…. Me ricorde che andando a farghe le foto a casa sua, al vea dischi in cusina, in camera, soto el let e anca in bagno, parchè dove che el vive no l'à tant posto da meter tutti i so dischi.

Al de là de la collezion Mario l'è veramente na persona disponibile, mi al conosse da quaranta passa anie deve dir che lè veramente difizil trovar na persona cussì solare e disponibile al di de incuò.

Ieri son passà par casa soa e l'ho vist la sentà che el magnea "pomi de San Piero" sentà in tel scalin

davanti casa. Me son fermà e ghe ò domandà se podee farghe do foto e lu naturalmente al me à dita de si….

"posse meterte sul me blog Mario? "  Ghe ò domandà… "Ah meteme pur …nessun problema".

Alora ghe ò dita che stasera l'avaria mess in tel blog in dialetto, e ecome quà a mantegner la

promessa. De sti temp bisogna star atenti a tut… a quel che se scrive e a quel che se fa.. L'è sempre qualcun

massa sensibile, anca se te parla ben de lori, no i à caro che te fae massa publicità.

Questo comunque no l'è el caso del "PRODE MARIO" che colgo l'occasion par mandarghe un abbraccio

affetuoso e dirghe GRAZIE par la so disponibilità e la so originalità de Personaggio Caratteristico

 de CodognèMarioprode 028

Marioprode 032  Marioprode 035

Codognè dall’aereo


F1000089 F1000077 F1000085 Angelo MontagnerF1000068  al me à dat un passaggio sul so aereo…queste foto le è state fate in tel 1992 .

Ho vist la villa e tut el paese dall'alto e me à piasest …

La qualità no la è dele migliori parchè l'era al viero de plastica che me mandea un riflesso fastidioso in tea machina fotografica

Le Suore de clausura de San Giacomo (Omaggio a dele Grandi Persone ..)


F1000179 F1000180 Circa venti anni fa, quando che lavoree come reporter, Don Giovanni Dan allora direttor de l'Azione de Vittorio Veneto al me à domandà se volee andar a farghe qualche foto alle suore de clausura de San Giacomo.

Naturalmente ghe ò dita de si ( a chei tempi no disee mai de no se l'era calcossa de novo da veder o da fotografar).

Ho dovù farme far l'autorizazion da l'allora Vescovo de Vitorio Mos. Ravignani e dopo son andà dentro al convento.

El posto al me à piasest suito. L'era na pace, un silenzio, un bel verde. La parea l'anticamera del Paradiso, se stea proprio ben.

Col permesso dea Madre Badessa , dopo verme presentà, ho fatt tante foto e Don Giovanni al me le à publicade suito.

Da chea volta no le ho mai fatte veder pi a nessun… Prima par un senso de rispetto che ghe dovee a queste Sante Persone che l'è le suore de clausura. Ho sempre ammirà come che le posse dedicarse tutta na vita a pregar stando dentro in tel stesso posto, veramente GRANDI PERSONE.

Secondo parchè no volee dar in "pasto" ai giornai dele foto che varia in qualche maniera esposto la fragilità e la sensibilità de le suore.

Adess che ho fatt al blog in Veneto ò pensà de farghe  un omaggio a ste Grandi Persone e vist che l'è passà tanti tanti ani, son sicuro de no farghe un dispiazer o de offender nessuna de le sorelle che era presenti quea lontana primavera che ò vù la fortuna de fotografarle.

Le pubbliche in punta dei piè…con grande …immenso senso de rispetto.El vialet del cortivo interno

Son veramente restà sorpreso quando che ò vist che le vea la so staleta co do tre vache e che una dele suore l'era la col forcon che la metea a posto el stran…F1000183

F1000177E le lavea la so roba come na volta le nostre none le lavea in tel lavador…F1000171  Dopo le e andate tutte a pregar in tel coro, e l'era anca do novizie….che ancora no le vea ciapà i voti..F1000190

Aria Fresca


L'era pena passa el temporal e son andà a farme un giro paa campagna co la me bici….L'era un sol che

spachea le piere, e le nuvole le corea  in tel cielo azzurro .

Respirando te sentia na aria cussì fresca e neta  che la parea pena vegnuda zo da la montagna…

Che bea… sta aria  nova  e fresca che se respira dopo al temporal senza andar tant lontan….in tea

nostra campagna trevisana