Why I think Trump is a scumbag


First of all I think that he could never be elected in a Country like America without cheating. I have no idea how he did it, but the power of money opens many doors. i think of Trump as a real scumbag, not a person who can or should be the chief of the greatest Country in the civilized world. Here are the signs:

Today he signed the OK for the pipeline to be continued through the Standing Rock Reservation.Standing Rock – Standing up for the Natives

We are shocked and dismayed by today’s news because it puts water for millions at risk,” Phillip Ellis, spokesman for Earthjustice, the legal team representing the Standing Rock Sioux, says. “This move is legally questionable, at best. And based on what we know about Trump’s financial dealings in the Dakota Access Pipeline, it raises serious ethical concerns.” (Trump had a financial investment in Energy Transfers, the company behind the Dakota Access Pipelines, but sold it late last year.)”

A president that does not regard the rights of Native Americans does not belong to this Country. The American Government has already inflicted many a suffering upon this Great People, why is the new president pushing again hard on their beliefs and force the pipeline to “invade” their rights to preserve the Land where their ancestors are buried?

Respect does not live at the White House anymore. What America does not need in times like these is a DICTATOR . The Land of the Free  is being transformed in the “Land of the FEE” where Americans are going to be asked to pay for everything this MADMAN decides to do or build, like the Wall between USA and Mexico .

HISTORY has taught us that walls do not keep people from going from one place to another, it just makes it harder, and here is another setback from what the real Spirit of being AMERICAN is totally missing.

Trump has lied. He lies today and will lie tomorrow. First he said that “Mexico will pay for the wall” .Today we know that the only people who will support the costs will be the American taxpayers.

This is a movie that will not have a happy ending. America is in for a bad nightmare. An every day nightmare fueled by a crazy asshole. A scumbag named Trump that has showed us that even someone without any brains or respect for minorities, so meone who does not care about disabilities, women, gay or blacks, but has the MONEY can become the ruler of the civilized world. HE WILL DO A LOT OF DAMAGES before he is impeached, removed or even assassinated ( many people hate him so much that they might try to take him down physically).

During the campaign i saw This video of him “torturing” a bald eagle . How dare you, dirty Scumbag treat the very symbol of the USA like this? You do not show respect for the Natives, not for Minorities, not for the Women, not for the Animals. The BAD KARMA you are producing on this Earth will backfire at you one day and many people will be glad to see you humiliated as you are humiliating every free soul in this Great Country

Christo makes waves again


All photos in this post are copyright of pio dal cin 2016

use of any part of this post (including the photos) cannot be copied without the express consent of the author.

We have all heard aboutThe Floating Piers on Lake Iseo  On Saturday the 18th I knew that the opening to the public would take place. News about  a possible opening at midnight had people sleeping by the lake waiting for the magic moment in which the first step was about to be set on the project.

I live in a small town near Venice and I calculated that  the distance onGoogle Mapsand in particular  Sulzano (where the Piers started) was at about 260 km. A three hours drive.

I decided that, if I wanted to be there in time for the opening ( around seven in the morning) I had to get my ass up at 2.30 am. I arrived in Sulzano at 5:30, no stops in between.

At 7:00 am there were some workers by the gates and they removed the locks that kept the people outside.

                 workers removing the locks from the gates from the Montisola’s entrance

 

All the locks were removed by 7:40 and the signal came via radio to let the people in.

These were the first people to set foot on the piers on the Montisola  side

 

My journey on the Pier had just begun. It was very exciting to be there and being able to set my foot on Christo’s creation. I walked the whole three kilometers on the Piers, taking photos and trying to elaborate  all the emotions that came with the walking , and it felt like this:

Imagine to be on an over inflated water bed. Your feet bouncing back as they step on it and the whole structure floating lightly under the lakes’ waves.

After a few minutes I concentrated my attention in trying to capture the people and their expressions as they were walking along with me through that orange snake that was unfolding in the very middle of the lake leading to the San Paolo Island (Berretta Family)

 

I had the chance of meeting Christo and his wife Jeanne Claude in 1983 in Florida, during the making of Surrounded Island in Miami Beach I wanted to close a circle that opened my heart and my eyes to this form of art that today, as in 1983, is having people criticizing his work.

In Italy, critics like Vittorio Sgarbi and Phillippe D’Averio that are considered of being two of the best Art’s critics in the Country, have said that “This is not Art” that “It looks like a big circus”. Sgarbi suggested that Christo made his project so that people could walk into parts of the lake where there are some cultural spots that deserve to be visited.

The count of the people who walked on water today was at 660.000, and I’m sure that most of them would like to share their impressions in positive.

 

Here we go again. Two sides. Some will understand the project and love it. Others will consider it as trash, or something they don’t understand. It isn’t easy to enter in Christo’s head, but if you look at his past projects you’ll come to the conclusion that this form of Art is a way of the artist to point the finger into a certain direction and tell the people to look and learn. Look and understand your territory, the places around you are magic if you have the capability of observing what is around you instead of just looking. Making his project touchable was the real genius of Christo. You walk on it, you cross the lake into a structure that is as effimeral as a butterfly’s life; two weeks and then…. back to reality, back to the old to and fro, back to your daily routine. The dream built by the Bulgarian- American artist was meant to be as it is. A wake up call to the people who do not understand why he and his wife Jeanne Claude (who passed away in 2009) like to wrap monuments, coasts , churches, museums, and public places. 

He was the first ever artist in the history to come up with such an innovative idea, now his projects are well known around the world.

The wild will of being an innovator, the perception of being an artist who really can “make waves” in the hearts of people, and in this case also physically. A true genius of our times to whom I bow my head and say :”Chapeau”, nice job dude. 

 

 

 

 

Brexit Docet. L’alternativa è possibile.


Il voto della Gran Bretagna sull’uscita dall’Europa arriva come una doccia fredda nei palazzi di Bruxelles, dove non era prevista una vittoria del si.

La cosa più bella di tutto questo è sicuramente il fatto che è stato il popolo (anche se di stretta misura) a decidere sull’uscita e questo è un bell’esempio di DEMOCRAZIA. Quanto dovremo aspettare noi, popolo bue tartassato dalla crisi e dalle tasse di un governo che non abbiamo votato per godere degli stessi diritti degli Inglesi?

Il voto dell’Inghilterra avrà certo delle ripercussioni e non è facile prevederle. Quello che mi auguro veramente è che il tanto paventato “effetto domino” si realizzi veramente e venga a crearsi un gruppo di Stati dissidenti che non vogliano essere conformi alle direttive Franco Tedesche visto che è di questo che si tratta.

L’alternativa è quella di creare un’alleanza tra gli stati che non vogliono subire i dettami e le regole di un’Europa che non tiene assolutamente conto delle micro realtà che in Italia, come in altri Stati europei hanno da sempre rappresentato l’eccellenza e tendono ad essere spazzate via da una globalizzazione sponsorizzata da banche banchieri e burocrati arricchiti con l’avvento dell’Euro.

La paura che si inneschi un processo di autodistruzione assomiglia più alla volontà di addossare al popolo il senso di colpa che disinneschi l’effetto domino di cui si parla tanto. Come vivevamo prima di far parte dell’europa di oggi? Sicuramente meglio. Come vivevamo prima dell’introduzione (a supposta) dell’euro? Sicuramente meglio. E allora? Cosa stiamo a fare dentro ad un club che non sa avere una politica internazionale unitaria e non riesce a prendere decisioni importanti come nel caso dell’esodo biblico in corso da alcuni anni.

Riprendiamo la nostra autonomia. Il modello federale USA ha sempre funzionato bene, perchè non applicarlo?

Tutti i cambiamenti dovrebbero in ogni caso passare attraverso una consultazione popolare e se questo non è possibile significa che non viviamo in una democrazia ma bensì in una dittatura che ha la faccia di coloro che ogni giorno ci sciorinano discorsi facendoci credere che tutto stia andando bene.

La speranza è che Renzi ed il suo scellerato governo che ha piegato la povera gente sotto il peso di tasse tra le più alte al mondo decida di andarsene ad ottobre. Dubito che lo farà, anche se vincerà il NO. Di certo dal voto degli Inglesi il nostro Primo ministro (che parla la lingua di Shakespeare come un goffo anatroccolo da cortile) dormirà sonni meno tranquilli. Ed è giusto che sia così.

Quello che chiede il popolo è solo di poter esprimere la sua opinione e di vivere una vita tranquilla senza l’ossessione di nuove tasse e di soprusi da parte degli studi di settore o di equitalia. Una vita serena che per adesso è garantita solamente a parlamentari e politici in carriera che con i loro stipendi faraonici rimangono una casta ben lontana da quelle che sono le esigenze del Paese e delle fascie più deboli e povere della nostra cara Italia.

Christo opens the gates of Floating Piers


The waiting line to get the thrill  on how it feels to  “walk on water” is about one hour. Yesterday at 7:40 am the gates were finally open. I was one of the lucky to be among the first to step on the “Floating Piers” the new Christo’s installation on the Iseo Lake in the Nord Italy region of Lombardy . The three chilometers (1.9 miles) strut over the orange piers attracted thousands of people who walken, took selfies, tried the barefoot sensation suggested by Christo himself.

The sensation is to walk over a well inflated “water bed” that moves with the small lake’s waves. The structure is wide enough to allow center walking without the danger of falling into the lake, given the fact that there are not protections on the side.

An army of 600 helpers dressed in blue and orange from around the world provided the security of the piers while distributing pieces of the fabric as a souvenir. It will remain open to the public and absolutely free until July 3rd . Lake iseo is located at 200 chilometers from Venice and 100 chilometers from Milano    OK

United Europe of Shame give up your Peace Noble Price


Yesterday I had the chance to interview the Governor of Veneto doctor Luca Zaia.0634c-img_0724

When I asked him about the actual refugees crisis in Europe he said: “Europe should give up the Nobel Prize”. The words he said sounded a bit harsh, but today when I turned on the news and saw what happened today at the border between Hungary and Serbia I have to admit that he was right. He is right: Europe indeed should give up the Nobel Prize. This is what was written in 2012 when Europe received it “The Nobel Peace Prize 2012 was awarded to European Union (EU)“for over six decades contributed to the advancement of peace and reconciliation, democracy and human rights in Europe”.

_Macedonian-riot-p_3414396b

Take the time to watch the news coming from Hungary and you will see that “advancement of peace” does not live in Europe,nor does “democracy and human rights”.

If a Country calls itself UNITED it shouldn’t be just over “spread and banking issues” but it should be able to handle International emergencies as ONE. We are assistint to a TOTAL FAILURE of the EUROPEAN UNION as a body capable of delivering a UNITED POLICY when something like this Biblical Exodus is happening. It may not be easy I agree, but when ITALY and GREECE are left alone for years to deal with the emergency and only a few years and 400K refugees later Madame Merkel wakes up because a photographer publishes a photo od a three years old baby dead on the beach.

Today, after Hungary (that has suffered the claw of Comunisms for many years) finished building the barbed wire’s wall and attacked the refugees pushing at its border with tear gas and water cannons, and annouces the display of Humvees with machines guns at the borders with Serbia, Croatia announces that the refugeees can go through the Country (but be careful of the land mines on the fields) Over Three Thousand immigrants have perished in the Mediterranean in 2014. How many have still to suffer before the CRAZINESS ends?

a-kosovo-man-carries-his fence_at_the_bulgarian-turkish_border2

EUROPE must take an UNITED stand as soon as possible if it wants to continue calling itself UNITED or else give up a name that doesn’t reflect the actions that it is taking to give these people the hope they need to continue on with their lives in Countries that are often responsible for what is happening where people are escaping from.

France and England are very fast to summon talks when the matter is of money and banks. They close their borders (in spite of the Schengen Treaty) and they washed their hands like modern time Pilat.

Countries who adopt hard measures against people escaping from war should be banned from being called EUROPEAN and France, England and Hungary should belong to something else. I have nothing else to add but “I do not consider myself European anymore because I feel ashamed to belong to such a disgraceful array of useless Countries” I was born in Italy. I will proudly condider myself Italian because we have accepted many of these desperate people long before the International Community started to even care about them”

I will not call myself an EUROPEAN until Countries like Hungary fire tear gas against people escaping from wars or if they are thrown out, ALONG with ENGLAND and FRANCE. Shame on you.

Dis- United Europe and Dis- United Nations Failing of the Human Race


What if the Aliens invaded us tomorrow? What would they think of us as “human kind”? They’ll keep an eye on us to study our behaviour and what will they see? A world deeply divided  by hatred, wars,terror. Everywhere they would find people killing other people for futile reasons, but, above all they’ll notice our total indifference for one another.

They will zoom their attention perhaps on the coasts of Italy, in the south. Between Sicily and Lybia they will see thousands of people fleeing with makshifts boats, trying to reach the shores of Europe. They will see their boats sinking, people drowning by the thousand. They would expect to see the European Countries come to the rescue,trying to do something to help. They will see no action if not for those Stupid Italians, picking up people from the waves, taking them to the land and give them food, shelter, money to survive.8d1d2-euro

The Aliens will study our way of organizing things internationally and they will find out that there is “something” called UNITED EUROPE. What is it there for? After a quick study they will find out that EUROPE is NOT  UNITED specially when it comes to International crisis. They will find out that there are a few Countries in EUROPE that have a priviledge status like GERMANY, FRANCE, ENGLAND. There are 28 Countries in DIS UNITED EUROPE, all the other 25 count a lot less than the ones mentioned above and whatever happens there seems to be none of their business.

If Africa Bordered with GERMANY FRANCE OR ENGLAND, the refugee problem would have been solved a long time ago. Instead the problem lays on Italian shoulders right now and there are interests in dealing with this modern times slavery traffic that have reached the Billion Euro mark. Hard to stop will this kind of money involved. Right now trafficking in humans is the third more profiting source of money after weapons’ sale and drugs smuggling.

What happens when 700 people drown in the Mediterranean Sea? The EUROPEAN COMMUNITY (DIS –UNITED) decides to spend millions of Euros in trying to solve the problem. The money is pocketed  by corrupted politicians and the problem drags on and on, waiting for the next boat to capsize so that more MILLION EUROS can be spent on trying to solve the problem. THE NEVER ENDING STORY. Let us not forget that these desperate people are fleeing wars that are continuosly supported by the world’s lobbies of arms sales. And which are the Countries that are on the top list of weapons sales in the world can be easily found with a quick search on the web.

Where are the UNITED NATIONS? What are they there for? Aren’t they acting the same way they did in the MASSACRE OF SEBRENICA when 8000 people were slaughtered while there was a large contingent of UN FORCES right there and did absolutely nothing to stop it?

Why are we keeping the UNITED NATIONS FOR? Are they doing something to improve the lives of the people that are suffering the consequences of wars around the world at this moment? NO . Are they doing something at all when they should hurry and solve this particular problem that the WORLD is facing? NO. Can someone explain to me what are they there for then?

I feel ashamed these days. Ashamed of being HUMAN. What does it mean? That I should take care of my own business and give absolutely a flying shit about what happens to other human beings around the world? Has the EVIL POWER OF MONEY cancelled all traces of Humanity from us all?

What if the ANGELS who destroyed SODOMA AND GOMORRA were to come back tomorrow and seek for Fifty,Twenty,Ten  GOOD HUMANS, would they be alble to find them and spare the world from ARMAGEDDON?

I seriously doubt it. As I doubt the UNITED NATION or UNITED EUROPE to stand up to their name and PURPOUSE.

So will the Aliens. After a short staying, studying the Humans they will have only two options to consider:

DESTROY US and take over, or LEAVE for another GALAXY, knowing that soon or later they can come back and find out that we’ve DESTROYED OURSELVES

Balotelli & Company Great game (of Golf)


baloMario Balotelli is crying on Instagram about the way he is being treated by the Italians and writesSono Mario Balotelli ho 23 anni e non ho scelto di essere italiano . L ho voluto fortemente perché sono nato in ITALIA e ho sempre vissuto in ITALIA. Ci tenevo fortemente a questo mondiale e sono triste arrabbiato deluso con me stesso . Si magari potevo fare gol con la costa rica avete ragione ma poi? Poi qual’è il problema? Forse quello che vorreste dire tutti è questo? La colpa non la faccio scaricare a me solo questa volta perché Mario Balotelli ha dato tutto per la nazionale e non ha sbagliato niente.( a livello caratteriale) quindi cercate un’altra scusa perché Mario Balotelli ha la coscienza a posto ed è pronto ad andare avanti più forte di prima e con la testa alta. Fiero di aver dato tutto per il Suo paese. O forse, come dite voi, non sono Italiano. Gli africani non scaricherebbero mai un loro ” fratello” . MAI. In questo noi negri, come ci chiamate voi, siamo anni luce avanti. VERGOGNA non è chi può sbagliare un gol o correre di meno o di più. VERGOGNOSE SONO QUESTE COSE. Italiani veri! Vero?”

I’m Mario Balotelli, I’m 23 years old and I choose to be Italian. I wanted it so much because I was born here and I always lived here. I strongly believed in this World Cup and I feel sad angry and deluded  with myself. Yes, I could have scored maybe with Costa Rica you are right, and then? What is the problem….”  He continues trying to find a reason why Italy is out of the competition. Why? Because neither balotelli or the others have really played SOCCER. They could have sent them to a GOLF tournament, or to a CRICKET game, but what I saw wasn’t ITALY, it was the worst team of the World Cup since the extintion of the dinosaurs.

He tries to blame on the colour of his skin but he is wrong again. Had he scored the goal he is profumately paid to score, he would have been hailed as a hero here in Italy, and all the kids would have bought the Tshirt with his name and number on it. Instead if they could now, they would bring the Tshirts, already bought with a great wish, back to the shop, swapping it for the Tshirt of an Ecuadorean player (they played a wonderful game of courage against France).

Nobody would have noticed you were black, or white, or yellow, or green Mario, nobody really cares about the skin’s colour anymore. It is you, who is using it as a mere excuse for a flaw that is not to be blamed only to you and will stay with you and your team members for the rest of your carreers, as you will be sent into the history trip as the worst soccer team who played in Brasil 2014. This will be your reward for looking as if you were made by wood, like a bunch of PINOCCHIOS unable to even throw a ball into the goalie’s hands in 90 minutes. Be ashamed of the money you make not about the colour of your skin.

Bibione Beach and the wireless flaw


(by pio dal cin) Bibione is a great beach on the upper Adriatic. The beach is wide and services abound. The prices are contained now in June. The broadwalk is full of people in the morning jogging, or riding their bikes along the shore. At night restaurants and pizzerias fill up with people and the downtown stroll is a wonderful experience.

If you are a web addict and you cannot live without your emails, Facebook, Twitter, Pinterest, Google plus, Youtube, get ready for disappointment as BIbione does NOT offer a free WIFI service. Why should Bibione do it? Because this is the Web 2.0 Era. People love the beach and the pizzas, the restaurants and the services on the beach, but business men and young people love to be connected 24/7, so by the same token you charge a tax just for being there (tassa di soggiorno) you should provide your spending guests with FREE WIFI. If not, we’ll go to a resort or beach with that service. Wouldn’t that be a shame? Wake up Bibione, this is the 2014.

.DSC05046

Venice’s Moses Corruption shakes political world as bribing system emerges once again


(by pio dal cin)chisso

Chisso. (foto copyright 2014 pio dal  cin)

 

Welcome to Italy. The most beautiful Country in the whole world. Art History Beauty. Food Wine and  wonderful panoramas. Dolomites, Beaches, Lakes, Thermal waters. You name it. We have it all. The tourist are coming by the millions every year to visit this wonderful land that it is like a huge time machine taking you back to the glorious past of the Roman Empire all the way to modern history, with a stop in the Reinassance and few other goodies.

 

Unfortunally it is also the land of corrupted politicians, bribes,scams. too often politicians have been caught stealing public money. Many times the scumbags are inside the parliament and very rarely they spend time in the can. It seems like there is always a way out, a friend of a friend will bail you out (and you get to keep the loot as well)

 

It is a paradise for the tourists as it is for corrupted souls turned into politicians not for their will of helping their Country but just to help their own bank accounts grow. All this amid  the worst economic crises ever in modern time. The unemployment rate today was fixed at 13.2 %. One every two of young people under the age of 26 is not working.

Every day we read about a new scandal. Today it was the turn of Venice. 35 people (top officials and public figures like the mayor of Venice himself and the former Governor Galan) were arrested or are under investigation in a bribe/corruption/false invoices/ case that has put millions ofeuros in their pocket thans to a huge project called Moses (http://www.telegraph.co.uk/travel/destinations/europe/italy/venice/10376184/Venice-tests-massive-movable-flood-barrier.html)

Five BILLION Euros. Yes, BILLION, not MILLION, BILLION. One, two three four five BILLION EUROS. I wonder if they’d fit inside a two bedroom apartment if you were to put them one on top of the other in large 100 Euro bills cut.

How many people could have benefitted from the amount of money that is being thrown into this project that no one know if it will really help solving the problem of high tides in the Venetian Lagoon? How many lives of entrepreneurs who have killed themselves because they could no longer keep their industries afloat cause the economic crisis could have been saved if those money were put in a fund to help them when they were in great difficulties?

While the prime Minister is trying to give the world a sense of “New” when it comes to Italy that in 2015 will host the International Expo in MIlan ( http://www.expo2015.org/it ) politicians are stealing and getting caught everyday with their hands in the marmelade. The sense of impotence is very great. The feeling that we are in this hands pervades honest people and throws the Country into a deep sense of numbness and depression.

 

The cure? Stronger anti corruption laws and the sense that “if you get caught you’ll pay for it” If this kind of culture doesn’t get on the way, things will always continue as usual and the reforms will not take place in our wonderful corrupted Country of Italy

Enhanced by Zemanta

Codognè rielegge Roberto Bet sindaco con un plebiscito (75%)


(by pio dal cin)

MAY
26

Codognè rielegge Roberto Bet sindaco con un plebiscito

(by pio dal cin) Congratulazioni a Roberto Bet per la sua rielezione a sindaco di Codognè. Voglio cominciare questo breve articolo con una foto presa da Repubblica  eccola qui

Questo risultato sembra premiare il lavoro svolto durante gli ultimi cinque anni, e prescinde dai Risultati Nazionali (dati Ministero Interno) che hanno visto il PD come prima forza politica del Paese  e la “sconfitta” di +Beppe Grillo  ed il suo M5S.
 
Roberto Bet  è un sindaco Leghista; il primo del paese. La sua vittoria più che un successo della Lega Nord ma il successo che ha ottenuto per la seconda volta è sicuramente legato alla sua gestione della cosa pubblica durante un periodo molto difficile, dal 2009 ad oggi, durante il quale sarebbe stato più facile nascondersi che amministrare con delle assurde regole come ad esempio il Patto di stabilità solo per citare uno dei tanti ostacoli messi tra i piedi a chi cerca di tenere in equilibrio un paese di 5300 abitanti.
 
Roberto Bet ha saputo tenere bene le redini, in un paese non facile e che veniva da dieci anni di amministrazione della sinistra. Ha saputo soprattutto essere il “sindaco di tutti” come aveva annunciato durante la sua campagna elettorale. Certo che accontentare tutti non è possibile,ma se guardiamo il paese di Codognè in provincia di Treviso cinque anni dopo il primo insediamento del primo cittadino lo vediamo sicuramente migliorato nelle opere pubbliche, nella sua presenza sul Web (scrivendo il nome del paese ci sono circa 910.000 risultati utili) Un paese “connesso” come era stato promesso.
 

 
Un’altro pregio di Roberto è sicuramente quello di aver prestato attenzione a chiunque si sia rivolto a lui, anche da coloro che non hanno appoggiato la sua elezione.
Questo non fa che dimostrare che oggi più che a livello locale contano più i volti delle persone e le loro azioni, piuttosto che la loro appartenenza politica.
Questo dovrebbe servire da monito e da esempio a chi governa a livelli più alti, a Roma. 
Grazie Roberto e buon lavoro per i prossimi cinque anni.
 
(il campanile restaurato di Codognè)

 

Enhanced by Zemanta

Italia, tasse, politica,burocrazia.La foresta di Sherwood, senza Robin Hood


Robin Hood (2010 film)
Robin Hood (2010 film) (Photo credit: Wikipedia)

(by pio dal cin)

Quando mio padre torno’ dalla prigionia di guerra nazista gli fu assegnata una pensione di invalido di guerra di prima categoria. Meritatamente, visto che il lavoro a cui era costretto gli era costato la schiena.

Pesava 40 chili e dopo tre anni di ospedale e un viaggio a Lourdes riuscì a rimettersi in salute.

La cosa che gli venne più naturale fu quella di cercarsi un lavoro onesto col quale mandare avanti la famiglia (eravamo in cinque coi miei genitori e mamma faceva la casalinga)

Si buttò a capofitto su un nuovo prodotto per quell’epoca, i “grissini”. Vicino a Conegliano la ditta “Roberto” li aveva inventati e fu un successo istantaneo.

Era facile venderli, non c’era concorrenza, ma soprattutto non c’erano TASSE esagerate. Si compravano in ditta e si vendevano nei negozi, in un’Italia anni 60 che uscendo dalla crisi post bellica cercava di rimettersi in piedi. Tempi d’oro per fare impresa. L’unica tassa che mi ricordo sentir nominare era l’IGE (Imposta Generale Entrate).

Non esistevano ne fatture ne bolle di accompagnamento. Era tutto veramente semplice e per lo più affidato al buon senso, un bene comune che abbondava nel nostro Paese allora.

 

Poi venne l’IVA e mio padre rifiutò l’idea di compilare carte e scartoffie per vendere i grissini. Preferì vendere, anzi cedere, l’attività. Mio fratello ed io non eravamo ancora in età da patente, ed il business di famiglia passò ad un compaesano.

 

Oggi è tutto diverso. Le tasse strangolano l’economia. La lira è stata sostituita dall’Euro. Aprire un’attività è diventato uno slalom speciale tra permessi e burocrazie varie che farebbero saltare i nervi ad un Santo. Fare impresa oggi significa ESSERE SCHIAVI DELLO STATO E DELLE TASSE CHE COSI’ SPUDORATAMENTE IMPONE al fine di foraggiare l’enorme spesa pubblica che come un rubinetto aperto dissangua le casse dello Stato stesso.

 

Un circolo vizioso che permette a politici corrotti e faccendieri di allearsi nel crimine per dar fondo a tutto quello che si puo’ prendere, compresi gli stipendi da nababbi e le pensioni d’oro.

Fare politica oggi è un business redditizio.

Renzi ci darà gli 80 Euro. Perchè non ci toglie il canone RAI di 113 Euro annui che potrebbero rimanere nelle tasche degli italiani. Se domani volessi comprare un regalo di compleanno a un figlio non posso perchè quei 100 Euro devo darli ad un’emittente statale che regala stipendi d’oro ai vari conduttori e non solo; nel corso dei quiz regala milioni di euro, salvo poi lanciare campagne per raccogliere fondi per varie iniziative di beneficenza. Che spreco la Rai, che tassa subdola il canone.

Tasse automobilistiche. Ho rinnovato la patente un mese fa costo: 190 Euro perchè essendo disabile ho dovuto andare in provincia a fare la visita, dove mi ha mandato l’agenzia alla quale mi sono rivolto. Alla fine di tutto mi hanno detto che avrei potuto farlo vicino a casa. pazienza, l’ignoranza si paga.

Il bollo auto? Non vi sembra una tassa assurda? Non paghiamo già abbastanza di benzina? Assicurazione? Manutenzione del veicolo? Bisogna per forza pagare anche la tassa del bollo?

Tasse sui rifiuti. Una volta tutto veniva messo in un sacchetto il quale veniva svuotato in un contenitore. Adesso Raccolta Differenziata (gran segno di civiltà) solo che se ci pensiamo bene funziona così: Io utente faccio il lavoro più grosso per la SAVNO cioè quello di smistare e dividere i rifiuti.  Tu, SAVNO vieni e prendi i rifiuti, ricicli e guadagni dal riciclo. Io utente devo pagare due bollette l’anno da 100 Euro perchè tu SAVNO venga a prendere i rifiuti che IO, UTENTE ti ho preparato ben divisi. Capite dove siamo arrivati?

 

Potrei andare avanti per ore a descrivere tutto quello che non funziona, ma ne vale la pena? Vent’anni di Berlusconi e adesso arriva il salvatore dei popoli Renzi, ma veramente siamo un popolo di creduloni. Grillo? Lo ha detto lui stesso, se non ci fossero stati loro (M5S) il Paese sarebbe già nel caos più totale. Cosa ha fatto veramente Grillo? Nada. Sa solo sbraitare ed incazzarsi. Alfano è un traditore di chi lo ha creato politicamente (Berlusconi) e se ha gente nel suo partito come Formigoni e Quagliariello puo’ starsene a casa che nessuno di chi lo ha votato come forza di centro destra lo voterà più. Salvini e la Lega? Salvini sembra uno sincero, che la politica la fa per passione, riuscirà con i suoi temi molto populisticamente azzeccati a prendere il 6/ 8 percento alle Europee ma non servirà a niente. La lega che aveva promesso la Padania è morta con gli scandali e Bossi farebbe meglio a starsene lontano dalla TV che fa perdere voti a Salvini e Company. Gli altri non li considero nemmeno Vendola, Casini,Meloni, e chi altro; tutti della stessa classe: i politici.

Gli imprenditori Veneti e d’Italia si suicidano mentre tutti noi continuiamo a scrivere tweets e articoli e nelle piazze e nei bar, nei treni e negli autobus si sente lo stesso discorso “Basta, basta, ne abbiamo pieni i coglioni” e poi cosa facciamo? Andiamo a votare (quelli del PD addirittura hanno sborsato 2 Euro per le primarie) legittimandoli ancora una volta, perchè “stavolta facciamo VERAMENTE sul seri” ma dove siete stati gli ultimi trent’anni?

Negli yacht in Sardegna o a pasteggiare con ostriche e champagne mentre al popolo che chiede pane rispondete “che mangino brioches'”

Buon voto allora a tutti voi, connazionali creduloni. Votate per questo o per quello ma mi raccomando; votate (dice il Napolitano) 

Io mi defilo e non votero’ per nessuno. Solo se venisse Robin Hood a darci man forte sarei disposto ad andare nella foresta con lui per contrastare in qualsiasi maniera (non violenta) l’ascesa di una classe politica corrotta e ladrona.

Non verrà, lo so, Robin Hood non verrà, e noi continueremo a sfamare lo Sceriffo di Nottingham, senza fiatare, brontolando magari al bar, per poi recarci con la testa bassa in posta o in banca a compilare l’ennesimo modulo, l’ennnesima boletta,l’ennesima tassa e se Dio vorrà, arrivare a prendere una minima pensione da fame che ci garantirà che non moriremo di fame fino a quando verrà la nostra ora. Viva l’Italia governata da tasse politica burocrazia e leggi demenziali

.

 

 

 

Enhanced by Zemanta

Alpini Raduno 2014. “Angeli co na penna sola, operai del Padreterno” Poesia in dialetto Veneto


 

Alpini Raduno 2014 “Angeli co na penna sola- Operai del Padreterno” una poesia in dialetto Veneto

(by pio dal cin)  Dedicato a tutti gli Alpini che tanto hanno fatto e continuano a fare con grande solidarietà, senza cercare compensi o gratificazioni, stipendi e pensioni d’oro, ma solamente per aiutare i più deboli, coloro che hanno bisogno e chiunque chieda un aiuto concreto (meditate politici corrotti, meditate).



“In dialetto Veneto” Poesia scritta da pio dal cin (tutti i diritti riservati. la riproduzione anche parziale senza l’esplicito consenso dell’autore è proibita)

Aveo mai pensà che bruta che saria l’Italia se no ghe fosse quei Angeli che se trova solche quà in Italia
e da nessuna altra parte del mondo?. 

Angeli sempre pronti a dir de si a chiunque sie in dificoltà,
vizin o lontan in Italia come all’estero,
che no i è boni de dirghe de no a nissun,
e in silenzio, composti e in
ordine i riesce a portar al sorriso in tel viso de chi che sofre
o a render una zornada bruta in te una
bela co la so allegria.

Proprio  lori si,  i NOSTRI CARI ALPINI.http://users.libero.it/gfuria/pontenizza/alpini_storia01.htm . 

Son sicuro che un dì, el Padreterno al se à svejà e l’à vardà al mondo accorzendose che in effetti si, al
vea mandà zo tanti Angeli par aiutar la zent in dificoltà,
ma che par varie rason, (vacanza, malatia o
pension)
tanti Angeli no i era pì disponibili e po, la popolazion l’era cressuda e l’era bisogno de
“assumerghen” de novi. 

Allora ga à vegnest proprio na bela idea…
Inveze de mandar zo i soliti Angeli

co le ale, l’à pensà de farghe far al lavoro ai ALPINI,
 http://www.ana.it/  
e par farghe capir ala zent
che i era si Omeni,
ma col cuor grando come quel de un ANGELO, al ghe à assà na PENNA SUL CAPPEL 
cussì che la zent la sepie riconoserli a prima vista sti novi “OPERAI DEL PADRETERNO”.

E se come che dise el Vangelo “Dai frutti riconoscerete l’Albero…” Allora poden veramente dir:
“Signor te ringrazien par questi Meravigliosi, Instancabili, Generosi, Inimitabili ALBERI che sono
I NOSTRI ALPINI” (copyright ° pio dal cin -riproduzione vietata, anche parzialmente-autorizzazione a pubblicare chiedere via email: piodalcin@gmail.com 

Enhanced by Zemanta

Perchè non votero’ il 25 Maggio


Il voto del 25 Maggio per le Europee accende ancora di più il dibattito politico. Il voto è un diritto/dovere del cittadino. Tuttavia io ho deciso di non votare. I sondaggi di oggi alla trasmissione politica del mattino “Agorà” dicono che il partito degli indecisi e dei non votanti sfiora il 43% .
Cosa significa non votare? Che non ho un’idea politica? Che sono un codardo e preferisco lasciare le decisioni importanti ad altri? Che non riesco a schierarmi con una o l’altra fazione?
Codognè Campanile Restaurato
IL MIO PERCORSO POLITICO
LEGA NORD
Durante le due ultime consultazioni ho votato Lega Nord. Ci credevo. Pensavo che finalmente saremmo riusciti a realizzare il sogno di un Nord Est indipendente da quella Roma ladrona che Bossi & Company andavano sbandierando ai quattro venti. La Padania, con Bossi che canta “Va Pensiero” con la mano destra sul petto.
La Padania si è sgretolata dopo che hanno scoperto che tutti, una volta che hanno accesso al Palazzo possono diventare “ladroni” e ora non resta che sperare nell’indipendenza del Veneto via consultazioni referendarie e legali, attraverso la costituzione e senza violenza. Maroni a Pontida ieri, ha annunciato che anche la Lombardia indirà “come I fratelli Veneti” un referendum per ottenere l’indipendenza del “Grande Nord” grande “Padania””Nord Est”? Come lo chiameremo adesso? Salvini ha un gran da fare a cavalcare I temi più populisti di questa campagna elettorale come “lotta all’immigrazione selvaggia” “No Euro” eccetera. Ma non era la Lega al governo conBerlusconi gli ultimi vent’anni? Cosa è stato fatto? L’ultima azione prima degli scandali che l’hanno travolta è stata quella di voler portare I ministeri al Nord. Con tutti I problemi che assillavano il Paese era quella forse l’emergenza? La Lega non avrà il mio voto.
GRILLO.
Lo confesso. Dopo averlo sentito sbraitare cose che mi sembravano giuste alle ultime politiche, ho deciso di votere per il comico genovese.
Ero convinto che veramente avrebbe fatto di tutto per cambiare le cose in Italia. Il successo insperato che ottenne mi riempì di gioia e di speranza.. Putroppo forse anche Grillo non si aspettava un successo così enorme, ed invece di rimboccarsi le maniche e trovare un accordo di governo atto a migliorare la situazione del Paese già allora disastrata, si è limitato a continuare ad ululare e a sbraitare, a condannare tutto e tutti, partendo da Papa Francesco (accusandolo di collusione con Pinochet) per proseguire con Napolitano e tutti gli altri che cercavano di sbarrargli la strada. “Diffida delle persone che urlano” è una frase che mi è rimasta impressa leggendo Desiderata di Mark Hermann.
Le frasi sui campi di concentramento, le “epurazioni” di stampo fascista e l’autorità settaria che contraddistingue il leader dei Pentastellati, mi suggerisce di star bene alla larga da questo Movimento che fa tanto baccano ma non sta portando l’Italia da nessuna parte. Grillo non avrà il mio voto.
RENZI
Credo che il Matteo abbia la volontà di cambiare le cose. Premetto che non ho mai votato a sinistra ma che ho tenuto l’ex sindaco di Firenze sotto “osservazione” Penso che la buona volontà di cambiare le cose in Italia lui l’abbia veramente; il solo problema è che forse non si è reso conto che non è ne in Gran Bretagna ne in America, dove un uomo da solo potrebbe e puo’ veramente fare la differenza. Lo fece Churchill durante la guerra. La Tatcher o lady di ferro. Blair.
In italia l’ultimo uomo che riuscì veramenta quasi da solo a cambiare le cose si chiamava De Gasperi, ma sono passati più di cinquant’anni. Impossibile oggi concepire un cambiamento radicale come quello che si propone di fare Renzi con un solo uomo che si prende tutto il credito del successo.Non succederà.
Renzi piace e non piace. Piace per la sua energia nel trasmerttere le idee. Non piace perchè se fai un po di zapping inTV non c’è momento del giorno o canale dove non ci sia il buon Matteo a sciorinare idee, a parlare come una mitragliatrice di come farà a cambiare tutto e tutti. Un’overdose di presenze e di apparizioni mediatiche che per quanto uno possa essere attratto dalla sua dialettica 2.0 alla lunga diventa un boomerang.
Il Pd che fino a pochi giorni fa era spaccato in tante anime, ri ricompatta. Perchè? Urge sconfiggere la destra. Urge un buon risultato alle Europee. Tutti sono sullo stesso treno, e sulla stessa lista; ergo “stiamo uniti finchè vinciamo, poi lo massacriamo politicamente”
Gli 80 Euro in busta non sono una boutade elettorale? Mi viene da ridere, o da piangere. “Sono solo un antipasto” ha detto il primo ministro. Come hanno già detto in tanti, sembrano più un voto di scambio che un vero aiuto alle famiglie. Se Renzi togliesse, che ne so, il bollo auto ed il canone RAI (due tasse subdole quanto asurde) avrebbe messo nelle tasche di ogni famiglia quasi 400 Euro che sarebbero stati spesi rimuovendo quel blocco che sta facendo ristagnare l’economia. Renzi è solo il buon “boy scout” che vorrebbe ma non puo’. Si accorgerà, dopo il 25 Maggioche il Senato non si farà rottamare da uno “sbarbatello” che vorrebbe suonare con la chitarra “we shall overcome”.
A Giulio Cesare fecero pagare cara la sua voglia di cambiamento. Lo stesso accadrà a Renzi (politicamente, ovvio, non fisicamente). Verrà sbranato dai suoi; non ci sarà bisogno di “aiuti” esterni.
Renzi non avra’ il mio voto.
ALFANO
Angelino and Company per quanto vogliano atteggiarsi al “nuovo” faranno sempre la figura di chi ha “tradito” il loro stesso creatore. L’Apostolo Pietro tradì Gesu’ per ben tre volte, salvo poi “piangere amaramente” come racconta nelVangelo Matteo. Pietro diventò colui che difese e divulgò la parola del suo Maestro meglio di tutti, e poi fu crocifisso per Sua volontà a testa in giu’.
Alfano non si farà crocifiggere per Berlusconi, ma l’idea che lo abbia “tradito” dopo che Silvio lo ha creato e gli ha insegnato tutto quel che c’era da sapere sulla politica, non piacerà agli Italiani.A me no di sicuro, anche se non mi piace Berlusconi. Ho visto in questi mesi apparire Formigoni in tutte le TV, con una faccia tosta che era veramente sconcertante. Sono questi gli uomini nuovi di Alfano? Formigoni? Quagliarello (che si è beccato la poltrona di ministro e di “saggio”)? Non voterò per Alfano.
Non mi piace com’è stato trattato il leader di Forza Italia. Non entro nel merito delle sue vicende giudiziarie (che conosco ben poco), ma dal punto di vista politico è stato trattato come la Maddalena, solo che non c’era Gesu’ a scrivere I peccati di chi voleva “scagliare la prima pietra” ed è stato “lapidato” da chi avrebbe dovuto fare un “mea culpa”
Tante volte ho scritto che Berlusconi era finito politicamente. Non mi piaceva il Berlusconi degli ultimi anni che diceva che tutto andava bene e tutto era OK. Adesso vorrebbe fare da paladino della libertà; perchè invece di rincorrere una delle sue “passioni” (le gonnelline) non si è dato da fare per sistemare le cose che andavano male? Ha avuto vent’anni per farlo senza riuscirci, perchè dovrebbe farlo adesso?
Buona l’dea di portare le pensioni ad 800/ 1000 Euro; peccato che non ci abbia pensato in tempi meno sospetti e meno elettorali. Non voterò per Berlusconi.
CONCLUSIONE
Spero di aver reso l’idea della mia decisione al “Non Voto” Vorrei inoltre ribadire il che non credo a questa Europatroppo inginocchiata allo strapotere Tedesco. Non esiste una politica estera comune, ne è la prova la gestione dell’emergenza immigrati che lascia l’Italia in prima linea da sola a fronteggiare una sistuazione che durante l’anno viene scopata sotto il tappeto salvo poi andarla a recuperare in tempi elettorali che tanto bene fanno a derive populiste e demagogiche.
Quando ci fu l’emergenza Libica, con la caduta di Gheddafi, l’Europa ha mostrato anche troppo palesemente che ognuno degli stati membri “forti” come Germania e Francia avevano delle visiuoni discordanti in merito. Come possiamo pensare ad un‘Europa unita quando non riusciamo ad essere uniti nemmeno in Italia ? Anzi No, nemmeno inRegione, anzi no, nemmeno tra Provincie, anzi no, nemmeno tra paesi? Con tutto il rispetto per chi voleva un’Europa Unita, non ci sono le caratteristiche per portarla avanti e quest ‘Europa è troppo figlia delle banche e della Germania.
Per non parlare dell’Euro. Una moneta risultata impopolare ed inadeguata che nonpiace più, anche perchè guardando agli Stati che non l’hanno addottato, ci resta una punta d’invidia. La Gran Bretagna e la Svizzera, solo per citare due esempi non hanno subito le conseguenze della crisi mondiale che sta piegando invece noi come la Grecia o la Spagna.
Votare per l’Europa? Quale Europa? No grazie! Per l’Italia, quale Italia? Di Renzi? Di Grillo? Di Salvini? Di Alfano? Di Berlusconi? No grazie!

 

Enhanced by Zemanta

Codognè. Il Campanile restaurato.Un vero piacere guardarlo.


 

Veramente. Il campanile di Codognè restaurato è un piacere per gli occhi. Irresistibilmente bello; impossibile non fermarsi a guardarlo e fotografarlo. Complimenti per il grande lavoro e anche per la scelta dei colori che con il blu di un cielo d’Aprile fa veramente piacere al cuore e all’anima

Codognè Campanile Restaurato

(by pio dal cin)

DSC04320

 

Enhanced by Zemanta

Codognè Gente e Fatti. Ecco il mio primo ebook


DSC03399

(by pio dal cin)

 Finalmente ecco pronto il libro (versione E-book)

Gente e Fatti di Codognè scaricabile immediatamente da Amazon. Il libro è in versione digitale e puo’ essere scaricato su PC smartphones o tablet. Anche su kindle. Colgo l’occasione per ringraziare Francesca Salvador che mi ha aiutato nella revisione, nella stesura dei testi e mi ha aiutato nella scelta e posizionamento delle foto. Senza il suo valido contributo non sarei riuscito a pubblicare questo mio primo e-book

Stiamo lavorando alla versione “cartacea” che non appena verrà stampata renderò disponibile.

 

Gente e Fatti di Codognè Treviso Veneto Italia

Enhanced by Zemanta

Sindaco di Codognè, Falsa tessera e sorrisi prematuri del Pd


(by pio dal cin)

Sindaco di Codognè Falsa tessera e sorrisi prematuri del Pd

“Oggi Treviso” pubblica questo articolo Su una falsa tessera del Pdl attribuita al sindaco Roberto Bet. Subito il Pd “sorride” allo scherzo. Questo il mio commento:


Sorridere per sorridere forse si farebbe meglio ad aspettare i risultati delle urne. Certo Roberto Bet è incappato in uno scherzo di sapore goliardico. Quello che mi fa più sorridere è il candidato del Pd (con tutto il rispetto per la persona che non conosco).
Quando mai, e dove, nei nostri paesi della Marca Trevigiana si è sentito dire di un candidato “foresto” che l’abbia spuntata su un candidato locale e conosciuto?
E’ l’unica vera occasione per i Codognesi di scegliere un volto conosciuto; qualcuno che si sa dove abita e che si puo’ incontrare; qualcuno con il quale dialogare nella condivisione delle comune radici.

Non conosco il signor Andrea Roman;  (dai Promessi Sposi di A. Manzoni)
“Carneade! Chi era costui?” ruminava [pensava] tra sè don Abbondio seduto sul suo seggiolone, in una stanza del piano superiore, con un libricciolo [con un piccolo libro] aperto davanti, quando Perpetua entrò a portargli l’imbasciata [la notizia che Tonio voleva essere ricevuto per restituire il suo debito]. “Carneade! questo nome mi par bene d’averlo letto o sentito; doveva essere un uomo di studio, un letteratone del tempo antico: è un nome di quelli; ma chi diavolo era costui?”. Tanto il pover’uomo era lontano da prevedere che burrasca gli si addensasse sul capo [che cosa stava per succedere]!
 e anche se sono sicuro, e non metto in dubbio le sue capacità politiche di tenere le redini di un’amministrazione comunale, dubito che possa spuntarla contro un sindaco come Roberto Bet che ha cercato con la sua amministrazione in questi ultimi cinque anni di fare il bene dei propri cittadini, in un clima e in un momento storico non proprio dei migliori.Rimanderei i sorrisi e le facili battute sarcastiche al dopo elezioni. Come recita un vecchio proverbio “Ride ben chi ride ultimo”.

Se il signor Roman la spunterà sarà il primo nella storia a diventare il primo cittadino di Codognè, non di Codognè. Per quanto possa augurargli di fare la storia dubito che arriverà ad un traguardo così ambito.
Forse il Pd di Codognè è solo il pallido riflesso della crisi che sta sconvolgendo il partito in tutta Italia. La mancanza di proporre un leader che possa essere ricondotto ad una realtà più locale e “campanilistica” ne è la prova. Non basterà dire di appartenere alla sinistra riformista e nascondersi dietro al “carisma” di Renzi per vincere. Qui nella sinistra Piave ci vogliono i fatti ma soprattutto volti riconoscibili e tracciabili ad una realtà locale.

Enhanced by Zemanta

Caro Sindaco di Codognè.. (sondaggio sull’operato del primo cittadino)


(by pio dal cin) In molti mi hanno chiesto il parere sull’operato di Roberto Bet in questi cinque anni a Codognè. Ho pensato (visto che vanno di moda i sondaggi) di farne uno io a titolo personale. Non ho chiesto il permesso a nessuno per farlo; ho semplicemente redatto le domande alle quali chiunque potrà, se vorrà, rispondere in modo anonimo. I risultati saranno visibili a chiunque, in qualsiasi momento. Qualora vi fossero dei suggerimenti, potrete eventualmente scriverli come commento a questo post. Grazie e buon divertimento.>Inaugurata con successo la mostra di Grillo in Biblioteca a Codognè

 

Enhanced by Zemanta

Codognè alle urne tra poco.Chi voteremo?


Roberto Bet all'arrivo della corsa contro la crisi(by pio dal cin)

 

Cinque anni sono passati in fretta

Ci siamo, di nuovo, capperonzoli sono già passati cinque anni? Ricordo con piacere quel periodo di campagna elettorale che portò alla vittoria dell’attuale sindaco Roberto Bet. Erano altri tempi.

 

Cos’è cambiato e cos’è rimasto uguale?

Quante cose sono cambiate in cinque anni. La crisi morde ancora, i politici ed i politicanti sono diventati sempre meno credibili e si sono divisi l’elettorato in tre parti uguali (più o meno). Grillo sbraita, Renzi dice di fare,Alfano sottoscrive e Berlusconi sta andando ai servizi sociali o agli arrresti domiciliari.Brunetta fa dichiarazioni di guerra e viene smentito dal Cavaliere
 

Facce  Toste

Formigoni appare in tutte le trasmissioni televisive ostentando una faccia tosta e non solo; riesce a distribuire consigli e frecciate ai suoi compagni di partito ed ai suoi opponenti quasi fosse il nuovo “Messia della politica“. E’ di oggi la notizia del sequestro di 40 milioni di Euro di valore immobiliare che lui naturalmente, continua a negare

I Veneti vogliono più autonomia

Il Veneto vota il plebiscito. Vengono arrestati dei Veneti con un trattore armato di cosa non si sa, mentre chi ruba e ha rubato è comodamente seduto in poltrone inattaccabili in parlamento

Vogliamo il referendum ma sappiamo che non ci lasceranno mai essere indipendenti. Qual’è il contadino che lascerebbe andare la sua “mucchetta” più fedele nel fornire abbondanti quantità di latte fresco e appena munto e di ottima qualità? 

Come voteranno i Codognesi?

 

Le elezioni di un Comune sono molto legate alla persona ed alla squadra che è stata scelta per governare. Poco centrano con i giochi subdoli e strani i un Palazzo che sembra sempre più lontano dalle esigenze della gente comune e semplice (mi riferisco ovviamente al Palazzo di Roma, non a quello di Codognè).

Se dai frutti dovremo riconoscere se l’albero è buono, non servono altre promesse elettorali. Se la gestione di Roberto Bet è stata buona lo si capisce facendo un breve rewind degli ultimi cinque anni, tenendo vicino il foglietto  su cui erano scritte le promesse fatte in campagna elettorale.

La domanda è semplice e lascia spazio solo ad una piccola riflessione dettata dal buon senso: Il sindaco e la sua squadra hanno saputo governare bene il paese oppure hanno dimostrato incompetenza e menefreghismo verso i problemi e le opere da realizzare?

Ognuno si dia la risposta. La mia me la sono già data. Cinque anni dopo non appartengo a nessun gruppo politico e non ho nessuna tessera in tasca. Baserò il mio voto su quanto ho scritto sopra.

 

Dis-Unione Europea

Non voterò invece per le Europee. Non credo all’Europa Unita, mi spiace. Facciamo fatica ad andar daccordo tra Paesi della stessa provincia, tra province della stessa Regione, tra Regioni dello stesso Stato e vogliamo mettere insieme la Finlandia con la Francia, la Norvegia  con la Turchia (prossimo candidato all’entrata in Europa) la Danimarca con la Spagna?  Non abbiamo una politica estera, una legge che tuteli l’immigrazione e la regoli in modo da non far pesare tutto su un solo Paese. L’unica unione in Europa è quella monetaria e dello strapotere delle banche più forti (Germania) Abbiamo bisogno di un’Europa che ci dia le direttive su come vogliamo spendere i nostri soldi? O come dobbiamo cucinare le nostre Pizze con forno a legna o elettrico?

Votiamo chi conosciamo

 

>Foto dal Paese

Nessuno ha formule magiche per uscire dalla crisi e le promesse se non si possono mantenere è meglio non farle. La nostra gente è tutto fuor che stupida e saprà fare la scelta giusta.In Paese abbiamo l’opportunità (e non è poco) di dare la fiducia con il nostro voto a volti conosciuti, a gente che possiamo andare a trovare in municipio se abbiamo bisogno di parlare e discutere di qualche problema.

Non resta che continuare sulla strada iniziata, sperando che diventi meno ripida, meno tortuosa, soprattutto per le persone più deboli,per i giovani che cercano un esempio ed un pizzico di fiducia nel futuro che avevamo promesso essere più bello;

per i nuovi poveri,i disoccupati, gli esodati,i cassaintegrati e tutti coloro che hanno perduto o rischiano di perdere il lavoro travolti da una crisi che sta mettendo alla prova tutti.

Nel nuovo modo di far politica le promesse poco contano; siamo ai ferri corti, il FARE è di gran lunga superiore al “Prometto di…” al quale ormai non crede più nessuno.

>-Fotostoria- Video -Campocervaro Cimetta Codognè Corsa Podistica 2009 -

 

 

 

 

 

 

 

Enhanced by Zemanta

Portobuffolè Kilimangiaro.Borgo dei Borghi.


(by pio dal cin) Certo che sarebbe bello vedere Portobuffolè vincere la gara tra i borghi d’Italia che sta appassionando l’Italia dal Nord al Sud attraverso la trasmissione di RAI 3Alle Falde el Kilimangiaro” condotta da Licia Colo’. Oggi pomeriggio si poteva vedere la bionda presentatrice tra le strade del piccolo meraviglioso borgo Medievale con la sua troupe e un drone che riprendeva dall’alto tutti i movimenti.La registrazione verrà mandata in onda Domenica 20 Aprile in prima serata su RAI 3.

Le seguenti foto sono soggette alle leggi sul copyright.Il loro uso senza l’espresso consenso dell’autore “pio dal cin” è proibitoDrone fotografico PortobuffolèPortobuffolè Licia ColòLicia Colo' a PortobuffolèDSC04288portobuffolè

Enhanced by Zemanta